.
Annunci online

...così coerente anche negli errori...
Radiofreccia
post pubblicato in Film, il 23 marzo 2006


Radiofreccia - L.Ligabue -  1998


 

«Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei riff di Keith Richards. Credo al doppio suono di campanello del padrone di casa, che vuole l'affitto ogni primo del mese. Credo che ognuno di noi si meriterebbe un padre e una madre che siano decenti con lui almeno finché non si sta in piedi. Credo che un'Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa. (...) Credo che c'ho un buco grosso dentro, ma anche che, il rock n' roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici ogni tanto questo buco me lo riempiono. Credo che la voglia di scappare da un paese con ventimila abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e da te stesso non ci scappi nemmeno sei Eddie Merx. Credo che non sia giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri.>>



Me l'ero dimenticato questo film. E' bello certe volte ricordare.




permalink | inviato da il 23/3/2006 alle 19:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
Harry ti presento Sally
post pubblicato in Film, il 1 febbraio 2006


Harry ti presento Sally
R.Reiner (1989)



-Nessun uomo può essere amico di una donna che trova attraente. Vuole sempre portarsela a letto
-Allora stai dicendo che un uomo riesce ad essere amico solo di una donna che non è attraente?
-No, di norma vuole farsi anche quella!


Della mia uscita ne parliamo un'altra volta, devo ancora pensarci un po' su.




permalink | inviato da il 1/2/2006 alle 20:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Le fate ignoranti
post pubblicato in Film, il 22 gennaio 2006


Abbiamo visto questo film insieme almeno mille volte. Uno di quei film che quando finisce la cassetta, tu la riavvolgi e la fai ripartire. Almeno tre volte è successo. Ricordi? L'ho rivisto da solo. Il tuo film preferito. Da solo non è uguale. Niente è uguale, senza di te.


Le fate ignoranti - F.Ozpetek (2000)

A Massimo, per i nostri sette anni insieme, per quella parte di te che mi manca e che non potrò mai avere, per tutte le volte che mi hai detto non posso, ma anche per quelle in cui mi hai detto ritornerò.. Sempre in attesa, posso chiamare la mia pazienza "amore" ? La tua fata ignorante.

Se questo film non l'avete visto, o ve lo siete dimenticato, riguardatevelo. In una domenica col sole e col freddo. Guardatevelo e pensatemi. E poi ascoltatevi la versione originale di "Grazie alla vita", che si chiama "Gracias a la Vida" di Joan Baez. La trovate ovunque, la colonna sonora.



 




permalink | inviato da il 22/1/2006 alle 15:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
About a boy
post pubblicato in Film, il 17 gennaio 2006


Una videocassetta noleggiata, un tasto in gomma sul telecomando, il "tlac" del mangianastri sotto alla tivù e due ore in cui passarsi il tempo, prima della sera e della compagnia. Qualche risata, una botta improvvisa di nostalgia ascoltando "Killing me softly" e una nuova canzone da canticchiare con me ("Something to talk about", di Badly Drawn Boy). Potenza di internet!



About a boy - Un ragazzo
C. Weitz, P. Weitz (2002)




"Nessun uomo è un'isola"




permalink | inviato da il 17/1/2006 alle 19:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Sfoglia febbraio       
il mio profilo
rubriche
tag cloud
cerca
calendario
links